Biografia

 

Anastasia Francaviglia danzatrice e insegnante, cresce in Sicilia dove all'età di quattro anni inizia gli studi di Danza Classica e Moderna. Nel corso degli anni studia modern jazz, nuoto, majorettes, giocoleria e arti pirotecniche. Si diploma al Liceo Classico e nel 1999 inizia la sua formazione in Danza Orientale con la maestra algerina Abir Naighatef. Si trasferisce a Roma dove prosegue gli studi con Isabel De Lorenzo (Brasile-Italia), Marialuisa Sales (Italia), Saad Ismail (Egitto), Leyla Haddad (Tunisia-Francia), Hadia (Turchia-Canada). Studia Antropologia Culturale presso l'Università La Sapienza di Roma e nel 2007 consegue la Laurea col massimo dei voti con una tesi sulla Danza del Ventre. Una forte passione per i viaggi e l'interesse per i linguaggi espressivi di diverse culture la spingono, tra il 1998 e il 2003, in Brasile, Argentina, Costarica, Nicaragua, India, Spagna, Francia, Inghilterra, Danimarca e Olanda a conoscere e studiare danza afrobrasiliana, salsa, danze popolari, danze zingare, flamenco, danza contemporanea, hatha yoga e qi qong. A Roma studia teatro fisico, teatro danza, bioenergetica per artisti, inoltre si esercita nell'improvvisazione sulla ritmica e la musica araba con Jamal Ouassini, Simone Pulvano Abdallah Mohammed e Saleh Tawil. Nel 2005 comincia la sua carriera da insegnante in Danza Orientale presso il C.U.S. di Roma e il centro di danza Movart di Terni. Per le sua preparazione e le sue doti interpretative nel 2008 è ospite dello spettacolo di danza orientale contemporanea Al muallaqat in scena al Teatro Greco di Roma per la regia di Isabel De Lorenzo. Un anno dopo è chiamata a danzare al primo Festival del Mondo Arabo in Italia (Calabria, 2009). Continua a perfezionarsi nella Danza Orientale seguendo la Formazione Triennale in Danza Espressiva Araba con Roberta Bongini e Gaia Scuderi presso l'Opus Ballet di Firenze di cui consegue l'attestato nel 2011. In Italia sono numerose le sue collaborazioni teatrali con i registi Ivan Tanteri, Berta Ceglie Nando Citarella, e cinematografiche con Giovanni Veronesi. È danzatrice per diversi gruppi musicali fra cui Ons, Takadum Orchestra, Araband, Jahmila, I Circolabili e Yasa Project. Nel 2009 conosce la Danza Duende e decide di seguirne la formazione con Yumma Mudra (Myriam Szabo). Dal 2012 è abilitata all'insegnamento della forme di danza Oriental, Free e Gypsy Duende e comincia a collaborare all'interno del Progetto Duende tenendo stages e spettacoli nell'ambito del circuito Danza Duende in Italia e Spagna. Anastasia parla italiano, spagnolo, inglese e portoghese. Attualmente vive e lavora a Roma e si esibisce nei teatri della città dal 2008. Insegna Danza Orientale e tiene stages presso il Centro Sanlo' e il Centro di danza, arte e cultura Insieme per fare. Inoltre collabora alla rivista online Bellydance Italia scrivendo articoli e saggi sulla danza. Il suo lavoro come danzatrice, come insegnante, come artista è oggi caratterizzato da originalità, da raffinatezza ed eleganza. Nel suo percorso è sempre alla ricerca di nuovi stimoli che possano arricchire la tecnica di base della danza e il proprio stile verso l'espressione autentica dell'anima umana.